Istruzione e Pro Loco: incontro a Latiano con il sottosegretario Salvatore Giuliano

Social Marketing
Da sinistra: Pina Acquaviva (presidente Pro Loco Lizzano), il sottosegretario Salvatore Giuliano, Cosimo Galasso (presidente Pro Loco Latiano), Giovanni Colonna (presidente Pro Loco Francavilla Fontana)

La ricorrenza è di quelle importanti: i festeggiamenti per i (primi) cinquant’anni della Pro Loco di Latiano. Il Teatro Olmi di Latiano ha accolto i soci della Pro Loco e il pubblico delle grandi circostanze. Tra i relatori, insieme al presidente Cosimo Galasso, al presidente dell’UNPLI Puglia Rocco Lauciello, al sindaco Cosimo Maiorano, al dirigente regionale Patrizio Giannone, è intervenuto il Sottosegretario di Stato alla Pubblica istruzione, Università e Ricerca scientifica, il professore Salvatore Giuliano, che ha ricordato il suo speciale legame di affetti con la comunità latianese, annunciando qui la volontà di lavorare a un Protocollo d’intesa tra MIUR e Pro Loco d’Italia per la promozione della solidarietà e del volontariato e per il coinvolgimento del mondo della scuola nelle tante attività delle Pro Loco.

Il presidente della Pro Loco di Francavilla Fontana, Giovanni Colonna, tra gli ospiti del convegno dal titolo “Custodire per costruire il futuro”, ha salutato il rappresentante del Governo, esprimendogli il personale apprezzamento per l’impegno a rafforzare i rapporti tra Scuola e Pro Loco con l’augurio di poterne presto ridiscutere, magari a Francavilla Fontana. Tra i doni consegnati al sottosegretario, anche una bottiglia di Primitivo di Manduria prodotto dalle Cantine di Lizzano con un’etichetta speciale per celebrare la ricorrenza delle tradizionali tavole di San Giuseppe che è stata realizzata, su sollecitazione della locale pro loco, proprio da uno studente. 

Articolo precedente
Bilancio consuntivo 2018: conti in regola e nuove prospettive
Articolo successivo
Festa Pro Loco: una tessera carica di valori
Menu